Letture di stile

Appunti di stile by on 30 agosto 2012


“Leggere fa l’uomo completo”, così scrisse il filosofo inglese Francis Bacon, uomo di nota eleganza che visse tra il XVI e il XVII secolo; perché la cultura è ben più di un accessorio irrinunciabile, non a caso Josh Kloss posa anche in un elegante studio pieno di libri nella campagna Pal Zileri a/i 2012-13. L’azienda ha anche scelto di essere main sponsor del Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza, manifestazione dedicata alle opere prime verso cui Pal Zileri ha sentito non solo un legame geografico, essendo l’editore un celebre vicentino, ma anche nei valori che rappresenta sostenendo i giovani talenti e le nuove idee.
Eccovi qualche suggerimento per orientare le vostre scelte in libreria:

“Maschi usi e costumi” (Editore Bompiani): Thomas Fink, autore del cult “85 modi di annodarsi la cravatta”, realizza una piccola guida dal come annodare il papillon o rasarsi in modo impeccabile a come preparare un cocktail o stampare una bottiglia di champagne; un prontuario da cui attingere informazioni per ogni circostanza ed esibire al momento giusto i modi perduti dei gentiluomini di un tempo.
“Orologi da polso” (Editore De Agostini): Paolo De Vecchi e Alberto Uglietti ci conducono alla scoperta dei 200 modelli di orologi più importanti del ventesimo secolo, dai Patek Philippe ai Rolex; ne raccontano la storia, soffermandosi sulle curiosità e svelandone i raffinati dettagli tecnici che ne fanno la differenza, e offrono un ricco repertorio di immagini di quello che è considerato l’accessorio preferito dagli uomini.
“Alfa Romeo Giulia. 50° anniversario” (Editore Nada): Ardizio Lorenzo racconta la storia di un vero mito per gli appassionati di automobilismo e non solo; la Giulia, nata nel 1962, celebra proprio quest’anno i suoi cinquant’anni, questo volume ne racconta le ragioni che ne fecero il successo, come il controverso innovativo design, la sua eleganza, e la carriera sportiva.
“Hermès. L’avventura del lusso” (Editore: Lindau): in circa 250 pagine Federico Rocca, fashion editor di Style.it, racconta la storia di un marchio, universalmente riconosciuto come sinonimo del lusso, che inizia a Parigi nel 1837 e dura ancora oggi imponendo la sua eleganza senza tempo con gli accessori diventati icone e l’esempio di un’impresa familiare in un mondo dominato dalla finanza.
“L’ultimo playboy: la bella vita di Porfirio Rubirosa, sciupa femmine di talento” (Editore Dalai): si tratta della biografi, curata da Shawn Levy, del più grande playboy del Novecento. L’intrigante diplomatico e pilota automobilistico domenicano, tra una missione e una gara, ha trovato il tempo di sedurre donne come Rita Hayworth e Soraya. Non particolarmente bello, ma dotato di grande fascino, le sue conquiste sono la migliore dimostrazione che lo stile è un’arma invincibile.

I commenti sono chiusi.