Le Olimpiadi stanno per cominciare su Londra …. pronti via!

Attualità by on 25 luglio 2012

Dopo anni di preparazione, Londra questa settimana vedrà l’ultima onda del lungo viaggio della torcia Olimpica che ha iniziato il suo viaggio inglese a Dover, dove sono stati proiettati i famosi cinque cerchi sulle sue scogliere. Ha attraversato l’Inghilterra durante un percorso di 70 giorni, per poi finalmente raggiungere Tower Bridge al 63mo giorno: le festivita’ delle Olimpiadi ritornano alla capitale, che ha visto il suo ultimo evento olimpico nel 1948. L’intero Regno Unito ha visto la gara della torcia, e ha fatto partecipare tutta l’Inghilterra! Dopo tutto, noi contribuenti abbiamo dato ben £9.3billion, in un momento di vera
austerità economica …

Per i visitatori che arrivano nel Regno Unito, l’aeroporto di Heathrow e Gatwick sono muniti di vivaci banchi di accreditamento ricoperti di viola, (comptoirs d’accueil … un gesto per i francesi che non hanno avuto la fortuna delle Olimpiadi a Parigi! ) e mettono a  disposizione gli stewards, vestiti di viola estivo-Olympic! Il controllo della folla si stringe, e dopo aver sottovalutato la popolarità dei giochi, ci sono nuovi codici di condotta, che aumentano con l’avvicinarsi dell’inaugurazione, tra intoppi di macchine, pullman, taxi e folle travolgenti.

L’accesso a Londra, per chiunque e di status “Olimpico”, è permesso tramite un nuovissimo fast-track – la corsia griffata dai 5 anelli… quindi chissà cosa accadrà quando il solito traffico giornaliero di 4 corsie scende ad uno, nell’ora di punta … per tutti noi semplici mortali, forse e’ meglio starsene a casa, a guardare lo svolgimento delle gare (anche stradali!) dal proprio  divano …!

In questa calda giornata estiva, seduti sulla Harley Davidson, ci siamo avventurati a Stratford – il Villaggio Olimpico, e abbiamo raggiunto il recinto della zona centrale che era ancora un’immagine di tranquilita’ al week-end. L’accesso a Stratford sta diventando sempre più limitato giorno per giorno, e gli edifici da premio d’archittetura, rimangono sicuri dietro ai grandi ed alti recinti d’acciaio che  circondano il santuario sportivo. Oltre le cime del recinto, appena in vista, si vede il design di Zaha Hadid del London Aquatics Centre; di Anish Kapoor si vede l’installazione di ferro costato 19millioni di sterline – il Red Orbit Tower… con in cima un ristorante nelle nuvole!

Mentre questi capolavori attendono il loro momento di fama, ci sono le ultime fasi preparative per l’inaugurazione. Una partecipante alla Cerimonia di Apertura racconta come la pianificazione di questo evento è iniziata nell’agosto 2011, e che le prove sono state settimanali dal mese di aprile 2012. Danny Boyle, il regista visionario e direttore di questa esuberate cerimonia ha curato ogni dettaglio, lavorando fianco a fianco con Rick Smith (Underworld) per il coordinamento musicale con la Royal Philarmonic Orchestra.

Venerdì 27 luglio, alle ore 20.12 precisamente, migliaia di spettatori potranno assistere alla cerimonia “Isles of Wonder”, che rappresentera’ il meglio della  Gran Bretagna, suddiviso in partizioni con circa 1000 artisti in ciascun settore, rivolgendosi ad ogni epoca significativa dell’Inghilterra: una vetrina che mette in valore tutto il meglio della Nazione ospitante. Sua Maestà la Regina Elisabetta  parteciperà anche lei come spettatrice, in seguito alle sue celebrazioni personali per il suo recente giubileo, e sara’ accolta dal conte Jacques Rogge, presidente del Comitato Olimpico Internazionale.

Che anno questo 2012, e abbiamo ancora da fare!

Rosalind van Lamsweerde-Milani

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>