I costumi per l’estate 2012

Menswear by on 13 luglio 2012

E’ scolpita nella nostra memoria l’immagine del sempre elegante avvocato Gianni Agnelli paparazzato negli anni ’80 mentre si tuffava nudo dalla sua barca in vacanza a Cap Ferrat. Dal maestro di stile per eccellenza ci sono tante lezioni da apprendere, tranne questa sua abitudine che, è il caso di sottolinearlo, si trasformerebbe in una catastrofe estetica se si dovesse diffondere al pari dell’orologio indossato sul polsino della camicia. Andare al mare è una vera prova per l’uomo di stile perché paradossalmente, meno ci si deve vestire, maggiore è il rischio di sbagliare. Sulle passerelle della primavera/estate 2012 abbiamo visto molte proposte di costumi pensati per giovani atletici: Dsquared2 ha portato in scena un aitante playboy che ama rosolare sotto il sole di Mykonos di giorno in sgambati slip  per esibire l’abbronzatura nelle discoteche notturne; Versace ha ripreso gli archivi degli anni ’90 e i prestanti gladiatori dei tempi moderni vanno al mare con lo slip più fasciante e dalla iconica greca sull’elestico che li regge, l’ispirazione è sempre un po’ la mai dimenticata Miami; Dolce&Gabbana hanno pensato al loro ideale di uomo mediterraneo, che indossa dei boxer dal doppio strato, così sotto sembra esserci un vero capo intimo e sopra una rete stretta, il tema della loro collezione che pensa ai pescatori dei quel meridione che esiste solo nelle cartoline e nella nostalgia; Dirk Bikkembergs Sport Couture ha dedicato la propria collezione al nuoto, quindi i loro costumi a slip o aderenti boxer bianchi e neri sono pensati per veri atleti. Ovviamente bisogna sempre considerare che le proposte della moda sono da valutare con cautela, prima di tutto perché spesso si tratta di qualcosa concepito all’interno di uno show, secondo perché ciò che funziona su di un modello difficilmente fa lo stesso effetto sull’uomo comune. Bisogna poi valutare un ulteriore aspetto: la forma fisica, per quanto ottima, non cancella i segni del tempo, la pelle non è più fresca dopo una certa età e vedere signori strizzati in costumi che li lasciano seminudi è una cattiva esperienza assai frequente.

Il morbido costume modello boxer lungo appena qualche centimetro sopra il ginocchio, così come quelli presentati dalla collezione Pal Zileri SS 2012, restano la soluzione migliore per chi vuole godersi il mare e il sole in libertà, evitando imbarazzi e mantenendo intatta la propria eleganza.

I commenti sono chiusi.