Pal Zileri, la collezione per la Primavera/Estate 2012

Attualità by on 2 agosto 2011

I cinefili riconosceranno sicuramente nella collezione per la primavera/estate 2012 la fonte d’ispirazione: in caso contrario è consigliato un salto al noleggio DVD più comodo. Perché lo charme di Alain Delon  e tutto il mondo di“Plein soleil”, film del 1960,  di cui è protagonista con Marie Laforet, sono la fonte di ispirazione della collezione; per amarla basta pensare di lasciarsi cullare dal mood vacanziero di questo film e dall’eleganza dei due protagonisti che, nel pieno di una dolce estate italiano, veleggiano in coppia verso l’isola di Ischia.

Abiti formali e un’attitude più casual si mescolano all’interno della collezione: i colori, illuminati dalla canicola estiva, si fanno leggeri e si mixano a capi lavati, pelli trattate e capi di lino e camoscio. Il tocco vintage anni Sessanta lo si sente in particolar modo nei   tessuti che, pur naturali e di pregio, sono trattati imprimere l’idea di “vissuto”: un vintage non “di moda”, ma di stile, che valorizza e rende, se possibile, ancora più belli i capi.

 

Abbinamenti insoliti ma di forte impatto per i look formali, con alternanza di grigio medio e fucsia, grigio chiaro e lavanda, azzurro e giallo girasole, blu denim e bianco ottico. Gli abiti sono cuciti con tessuti biellesi esclusivi: lane fini, mischie di lana con lino, seta o il mohair, e un leggerissimo popeline in lana. La silhouette dei capi continua il trend inaugurato dalla collezione invernale, con giacche corte,  revers sfilati, volumi della spalla più contenuti e pantaloni con fondo 19/20 cm. I look casual lasciano completa libertà di colore: blu denim e blu napoli si illuminano di giallo girasole, il grigio di punti di arancio, il marrone di viola, il corda di rosso, giallo, arancione, blu.

 

D’antan le giacche effetto stuoia, con macro punti d’armatura o micro quadri in mischie naturali tra lana, lino e seta e tessuti double. Novità assoluta il il blazer Ischia (e non poteva esserci nome più adatto)  realizzato con un effetto stuoia di lana-lino-seta; al suo interno questo blazer custodisce un piccolo, delizioso segreto: le fodere stampate con microdisegni in stile cravatteria e un sottocollo in Melton stampato rigato.

 

Tra i capispalla si punta sugli abiti di lino con effetto “tumbler” o giacche e giubbini in lino e seta lavato. I blazer sono ad 1 petto e ½  con tasche a toppa, soffietto e pattina, mentre i due bottoni sono bordati con un gross-grain di lino. Immancabili per l’estate le polo di piquet a rigoni bianchi e blu, le maglie con colletto a micro righe nei toni del corda; i cardigan e i pullover di cotone stile tennis con bordure in blu e azzurro napoli. Tocco finale: due gocce del nuovo profumo, Capri Pal Zileri, per entrare in toto nell’atmosfera della costiera amalfitana.

I commenti sono chiusi.